Torta variegata al cacao amaro e mandorle!

Questa torta è davvero iper mega golosa ed appena ho letto la ricetta su questa rivista: I sapori della cucina regionale italiana, non ho resistito ed ho voluto realizzarla.
Ho solo aggiunto le mandorle che a parer mio calzano a pennello e ben si sposano col cacao amaro!


Ingredienti per uno stampo da 26 cm di diametro:
450 gr di farina 00
300 gr di zucchero semolato
200 ml di latte a temperatura ambiente
100 gr di burro ammorbidito a temperatura ambiente
60 gr di cacao amaro
8 gr di cremor tartaro (facilmente reperibile nei supermercati ed in farmacia)
5 gr di bicarbonato di sodio
3 uova medie a temperatura ambiente
3 cucchiai di granella di mandorle
1 pizzico di sale fino


Procedimento:
Accendere il forno, nel mio caso elettrico con funzione statico, a 170°.
Montare il burro con le frustine elettriche, fino ad ottenere una bella consistenza gonfia e spumosa.
Separare i tuorli dagli albumi e montare questi ultimi e neve ferma, con un pizzico di sale fino.
In una ciotolina unire tutto il cacao con 40 gr di zucchero semolato e mescolare con un cucchiaio.
Montare a lungo i tuorli con il restante zucchero semolato, quindi quando la consistenza sarà spumosa, spegnere le frustine ed aggiungere il latte, il burro, la granella di mandorle e la farina setaciandola assieme al cremor tartaro ed al bicarbonato di sodio, riprendere a lavorare fino a che il tutto sarà ben amalgamato.
Unirvi anche gli albumi con un cucchiaio, delicatamente e con movimento dal basso verso l'alto per non farli smontare.
Versare i 2/3 del composto in una teglia precedentemente imburrata ed infarinata, livellandone bene la superficie.
Al composto avanzato invece aggiungere lo zucchero e cacao che erano stati mescolati assieme precedentemente, girare bene con un cucchiao per farli amalgamare.
Versare infine questo composto marmorizzato sulla superficie dell'impasto nella teglia ed utilizzando il manico di un cucchiao, fare un effetto a zigzag.
Infornare e cuocere, nel mio caso per 45/50 minuti circa.
Sfornare e lasciar raffreddare il dolce prima di prelevarlo dallo stampo e porlo su un piatto da portata.


Commenti

  1. wow che bontà! Soffice soffice e ci sono anche le mandorle.... :)
    Bravissima, hai fatto bene a replicarla!
    Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh sì :) era davvero buonissima! Mi viene voglia di rifarla ;)

      Elimina
  2. sembra anche a me buonissimo e soffice! penso che 350 gr di zucchero siano tanti ma anche 80 gr di cacao amaro fanno la loro parte nell'impasto che dire allora ? sicuramente da provare!! baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì in effetti sono sembrati tanti anche a me, ma ho voluto come prima volta provare la ricetta riproducendola ugualmente, tranne appunto che per le mandorle che non sono presenti ma le ho aggiunte io ;)

      Elimina
  3. Come si fa a resisterle! mi piacerebbe assaggiarla subito! :-P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gnam gnam già finita :D :D :D Mannaggia!!!

      Elimina

Posta un commento